Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Esegui una nuova ricerca

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
Agevolazioni finsubito
Agricoltura
Economia
Immobili
Legislazione
Prestiti - Mutui
Prestito aziendale
video news dalla rete


Sta per iniziare un nuovo anno e come è solito fare di questo periodo anche ASPMI ha pensato a un elenco di 10 buoni propositi per il 2024

Il prossimo è un anno molto importante per le Associazioni professionali a carattere sindacale tra militari, visto che ci sarà il passaggio formale da Rappresentanza a Sindacato, con tutti i vantaggi del caso. 

Come ASPMI siamo già certi di aver superato la soglia per essere considerati rappresentativi e quindi ci stiamo preparando per fare in modo di garantire ai nostri tesserati il miglior servizio possibile

Già in questo anno appena trascorso abbiamo raggiunto importanti traguardi, ma non basta: davanti ci sono altre sfide da affrontare, con l’obiettivo di diventare non solo il primo ma il miglior sindacato dell’Esercito Italiano

A tal proposito, ecco quali sono per noi di ASPMI 10 buoni propositi da raggiungere nel 2024 con l’aiuto dei tesserati e di tutti quei colleghi pronti a entrare nella grande famiglia di ASPMI. 

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

1) Rinnovo di contratto, aumento senza precedenti

Per la prima volta nel 2024 i militari potranno contare su una tutela sindacale che a differenza del passato permetterà di contrattare direttamente con il Governo per assicurare un aumento di stipendio adeguato al costo della vita. 

Il buono proposito è quello per cui faremo quanto in nostro potere per arrivare il prima possibile a un accordo per il rinnovo che possa massimizzare le risorse a disposizione, garantendo al personale un aumento medio che, come promesso dal Ministro della Funzione Pubblica, sarà di almeno 180 euro lordi

2) Valorizzazione economica per ogni militare

Nel contempo bisognerà intervenire per eliminare tutte quelle sperequazioni che ancora oggi sussistono tra l’Esercito Italiano e le altre Forze Armate. In particolare sul compenso dovuto ai servizi armati, per i quali oggi spetta un’indennità forfettaria di 3 euro l’ora. 

Una cifra inadeguata che non rispetta il principio descritto dall’articolo 36 della Costituzione, secondo il quale “il lavoratore ha diritto a una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro”.

Come ASPMI ci batteremo per modificare l’importo di questa indennità, assicurando al personale dell’Esercito Italiano lo stesso trattamento riconosciuto alle altre Forze dell’Ordine. 

3) Spinta verso il nuovo modello Difesa e tutela della specificità

E ancora, sarà ruolo di ASPMI come di tutte le altre APCSM, confrontarsi con lo Stato Maggiore dell’Esercito affinché vengano approvate quelle misure volte a raggiungere il nuovo modello di Difesa come istituito dalla legge n. 119 del 2022, valorizzando definitivamente la specificità delle Forze Armate. 

4) Più risorse all’Esercito Italiano

In questi anni l’Esercito Italiano ha pagato la mancanza di una tutela sindacale con decisioni che hanno spesso favorito le Forze di Polizia e persino le altre Forze Armate. 

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

Il risultato è che oggi ci troviamo nella scomoda posizione di Forza Armata più povera, con stipendi bassi, ore di straordinario insufficienti e armamenti e uniformi non conformi al servizio svolto. 

Dobbiamo batterci per mettere l’Esercito Italiano nella posizione che merita, in quanto Forza Armata più numerosa e l’unica in grado di assolvere tanto alla difesa dei confini quanto alla sicurezza delle città. 

5) Tutela della famiglia

Il tutto senza trascurare la tutela della famiglia, un tema che già in questi primi mesi è stato al centro delle nostre battaglie. Siamo consapevoli che come ASPMI rappresentiamo non solo militari, ma anche padri e madri di famiglia ai quali va garantito il massimo del sostegno possibile. 

6) Consolidare presenza su territorio

Lato sindacato, invece, vogliamo continuare a lavorare al fine di assicurare agli iscritti la miglior assistenza possibile. Ad esempio consolidando la presenza sul territorio inaugurando nuove sedi, iniziando dalle Regioni più rappresentate. Oggi ASPMI è presente nel Lazio, in Campania, Sicilia e Calabria: nel 2024 sono in programma nuove aperture, delle quali vi terremo informati non appena ci saranno sviluppi. 

7) Arrivare al 5% di iscritti

ASPMI ha raggiunto per tempo la soglia di rappresentatività per il 2024, pari al 2%, e si appresta a superare anche quella per il 2025 pari al 3%. Ma non basta: l’obiettivo per il prossimo anno è raggiungere il 5%, un dato che ci porrebbe nella posizione di poter alzare la voce quando nelle sedi istituzionali si deciderà del futuro dell’Esercito Italiano.

8) Nuove convenzioni

Tra i servizi offerti da ASPMI ci sono sconti e agevolazioni; già oggi ce ne sono diverse, ma stiamo continuando a lavorare per sottoscrivere sempre più convenzioni in modo da garantire un risparmio costante ai nostri iscritti. 

9) Più occasioni di confronto

In questi mesi sono state fondamentali le assemblee sindacali con cui ASPMI è stata presente in molte delle caserme sparse sul territorio. Una prima occasione di confronto a cui ne seguiranno altre e confidiamo con una partecipazione ancora maggiore rispetto a quella del 2023 (che è stata comunque molto alta). 

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

10) Ufficio stampa di ASPMI, una realtà a servizio dei tesserati

Il 2023 è stato l’anno in cui abbiamo avviato un ufficio stampa che ha come scopo quello di far conoscere ASPMI, pubblicizzando le attività e facendo la doverosa pressione mediatica sugli organi chiamati a decidere. 

Senza dimenticare poi l’importanza di assicurare al personale un’informazione costante e verificata. 

Quest’anno il sito di ASPMI ha raggiunto quasi 2 milioni di visualizzazioni: l’obiettivo per il 2024 è di arrivare almeno a 5 milioni, diventando così una fonte di informazione sulle tematiche relative al comparto Difesa. 

 



Source link

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,
come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.
Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.
L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Servizi e consulenze